VOLONTARIATO

...
“volontariato”: scegliere in modo volontario di mettere a disposizione tempo, capacità e conoscenza per le necessità altrui 

(Associazione, ambiente, ecc.) in modo assolutamente gratuito e senza alcun tornaconto o scopo personale. Questo comportamento è senz’altro dettato dall’insegnamento primario del rispetto in ogni sua forma.

….Quando lavoravo, pensavo spesso al fatto di dedicare tempo alle necessità e ai bisogni nell’ambito sociale: come se tale impegno fosse una forma di riconoscenza per tutto quello che Io avevo ricevuto e purtroppo altri meno fortunati non avevano avuto. Dare per non ricevere. Donare senza niente in cambio. La soddisfazione che mi gratifica è proprio quella di rendermi conto di fare comunque qualcosa di buono che serva, indipendentemente da scopi personali. Sono contenta (per quel poco che faccio) di fare parte della schiera dei volontari soprattutto quando sono impegnata mi rendo conto di vivere un momento che è come un sentirmi un po’ casa mia questo mi rasserena È come fare il proprio dovere in famiglia non fare alcuna distinzione.

Dobbiamo tutti sentirci bene nell’ambiente in cui si opera!

Claudia

Iniziando un nuovo anno sociale, rileggiamo la bella pagina (già pubblicata su “Condividere”, ma attualissima soprattutto in questo momento) di Claudia che testimonia il senso e il valore dell’impegno volontario, gratuito ma gratificante e coinvolgente nella realtà in cui siamo. Il Circolo ha bisogno di tutti i suoi frequentanti. E i suoi frequentanti, tutti, devono trovare nel Circolo una sorta di “famiglia”, come dice Claudia, in cui tutti hanno un ruolo e una “casa”.

Come in ogni casa, ciascuno può avere un posto, un peso, un impegno, più o meno grande e gravoso, specifico secondo le possibilità, le attitudini, le competenze, le disponibilità. C’è bisogno come per la conduzione di una casa e l’organizzazione di una famiglia: dalle incombenze più semplici e quotidiane necessarie per la gestione della sede e per l’accoglienza, alla partecipazione ai progetti che caratterizzano la presenza cristiana e sociale del Circolo nella nostra città.

Perciò, permettetemi un caloroso invito: facciamoci avanti! soci gli amici disponibili dare una mano troveranno senz’altro soci amici ad accoglierli, avviarli un ruolo soprattutto ringraziarli della amicizia disponibilità.

E che Dio renda merito e gioia a ognuno! 

Il presidente

Informazioni aggiuntive