ESSERE ACLI UNO SGUARDO SUL NOSTRO 2017

Cari soci e socie,

all’inizio di quest’anno mi sembra bello condividere con voi le attività svolte dal nostro Circolo nel corso di un 2017 particolarmente ricco

e che ha visto diverse iniziative al via per la prima volta.

A qualcuno potrebbe sembrare che questa sia un’arida sequenza di numeri e di iniziative: ma dietro ciascuna di esse c’è la passione che tanti di voi hanno profuso nel corso dell’anno.

A tutti quelli che hanno dato il loro, anche piccolo, contributo vanno il ringraziamento e la riconoscenza del sottoscritto e di tutto il Circolo.

QUANTI SIAMO

Nel 2017 la “famiglia” del nostro Circolo è stata di 455 persone. Di queste 197 sono gli iscritti alle ACLI, 156 sono soci della FAP (Federazione Anziani e Pensionati ACLI) e 102 gli iscritti al CTA (Centro Turistico ACLI). Questo fa di noi uno dei circoli più grandi della provincia di Varese.

Grazie a tutti per la fedeltà e la numerosità.

I NOSTRI SERVIZI

Tradizionalmente, le ACLI sono percepite come fornitrici di servizi.

logo SAF patronato

Credo che possiamo - senza timore di smentita - definirci l’associazione di gran lunga più attiva in questo campo. Il nostro servizio fiscale ha risposto alle esigenze di 3.088 persone, mentre il patronato è stato frequentato da 3.070 persone, oltre ad aver risposto a più di 1.500 telefonate.

Altri tre servizi - pur meno significativi nei numeri - svolgono però un’attività particolarmente utile. Faccio riferimento innanzitutto al servizio per gli stranieri, cui si sono rivolte 250 persone, e al servizio colf e badanti che ha dato ascolto a 328 richieste.

acli colf

A questo proposito, sottolineiamo con soddisfazione che questo servizio, in collaborazione con lo sportello Incontra Lavoro, ha finalizzato nel 2017 ben 79 contratti di lavoro.

Allo sportello Incontra lavoro sono al momento iscritte 553 persone, delle quali 98 si sono presentate nel 2017. A 340 di queste (quelle che hanno lasciato un indirizzo e-mail) ogni 15 giorni viene inviata una selezione di opportunità di lavoro nella nostra zona. Se ne avete la possibilità fate conoscere questo servizio a chi dovesse essere in cerca di personale.

incontralavoro

GLI INCONTRI DI FORMAZIONE

Le ACLI, però, non sono solo un fornitore di servizi, ma vogliono anche essere uno strumento di formazione della coscienza civile e religiosa della nostra città. Per questo abbiamo organizzato una serie di iniziative che per maggiore chiarezza si elencano suddivise in categorie.

“Economia in Famiglia”

Da ormai 3 anni, su sollecitazione di don Gabriele, organizziamo 4 incontri che trattino di argomenti riguardanti la nostra vita di ogni giorno e i problemi che ogni famiglia può incontrare.

punto famiglia

Nel 2017 gli incontri sono stati questi:

1. 30 gennaio: Le dipendenze: come conoscerle-come affrontarle – oratorio San Carlo –.con la presenza dello psicologo della comunità Emmanuel e della responsabile dell’associazione “AND Azzardo e nuove dipendenze”

.IMG 5204

2. 27 febbraio: La legge sul “Dopo di Noi” –presso sede AFPD – con la presenza dell’onorevole Edoardo Patriarca, relatore della legge e di Marco Coerezza per la Regione Lombardia.

dopo di noi genitori

3. 30 ottobre: Come cambiare il mondo – nuovi stili di vita – con la presenza di padre Adriano Sella, coordinatore della Rete Interdiocesana Nuovi Stili di Vita. A tutti i soci che hanno rinnovato o rinnoveranno la tessera ACLI 2018 verrà consegnato il libretto “Nuovi stili di Vita” di Adriano Sella

4. 27 novembre: Il consumatore consapevole: gruppo di acquisto solidale e autoproduzione – vivere bene senza supermercato.

Iniziative in collaborazione con la Comunità Pastorale

Oltre alla tradizionale Messa di inizio anno che abbiamo celebrato a San Giulio il 22 gennaio, la collaborazione con la Comunità Pastorale si è concretizzata in due eventi:

1. 9 marzo: sponsorizzazione del monologo di Christian di Domenico “Nel mare ci sono i coccodrilli” presso l’Auditorio

coccodrilli

2. 20 novembre: proiezione del film “Roma Termini” presso l’Oratorio San Carlo, in occasione della giornata internazionale del povero.

Iniziative in collaborazione con le scuole

Nel 2017 abbiamo iniziato con le scuole una collaborazione che è nostra intenzione continuare e sviluppare. Come sapete, è tradizione consolidata da decenni che in occasione del 1° maggio il nostro Circolo prepari un manifesto che viene affisso negli appositi spazi delle affissioni comunali.

Contrariamente a quanto fatto nei decenni precedenti, nel 2017 abbiamo voluto affidare il compito di preparare il manifesto ai ragazzi di terza media. Hanno aderito 4 classi della Scuola Media Orlandi che, dopo un incontro nel quale abbiamo parlato di lavoro (di 1° maggio, Costituzione e problemi del mondo del lavoro), hanno prodotto circa 60 manifesti. Fra questi abbiamo scelto quello che è poi stato stampato e affisso. E non solo: il manifesto è stato “adottato” anche dalla sede provinciale ACLI per tutti i circoli della provincia.

Iniziative “politiche”

Una associazione come le ACLI, pur essendo slegata da qualsivoglia partito, non può rimanere estranea alla vita politica della città. In occasione delle elezioni comunali abbiamo organizzato due serate “politiche”

1. 4 maggio: “Etica e Bene Comune”, a cura di Carlo Stelluti, aclista da sempre impegnato prima nel sindacato e poi come parlamentare e sindaco.

2. 26 maggio: “Candidati sindaco a confronto” – un incontro introdotto da Maurizio Toniato e moderato da Angelo Scandroglio nel quale sono stati sottoposti ai candidati sindaco i risultati di una ricerca attivata fra i soci e i frequentatori dei servizi sulle necessità della nostra città.

IMG 2753 bassa

 

Incontri religiosi

Naturalmente, una associazione che si definisce “cristiana” non può non programmare iniziative di formazione religiosa. Nel 2017 abbiamo affiancato alle tradizionali recite del Santo Rosario nel mese di maggio e alla ripresa dell’attività sociale in settembre, tre incontri di formazione religiosa con il nostro assistente spirituale don Marco:

1. 22 febbraio e 29 marzo: santa Messa delle 20.45 a Santa Maria seguita da un incontro sull’enciclica “Amoris Laetitia”.

2. 6 dicembre: santa Messa delle 20.45 a Santa Maria seguita da un incontro su “L’accoglienza nelle Sacre Scritture”.

Incontri con i soci

I nostri incontri con voi sono di due tipi: quelli di persona e quelli attraverso “Condividere”. Gli incontri “di persona” sono stati tre: la festa del circolo e del tesseramento il 22 gennaio a San Giulio, l’incontro di approvazione del bilancio il 9 aprile e l’incontro per gli auguri di Buon Natale e Buon Anno l’8 dicembre.

“Condividere” è invece stato distribuito a marzo, a luglio e a dicembre. Avrete notato che nel 2017 abbiamo iniziato a stamparlo a colori, in modo da renderlo più attraente e facile da leggere. È uno strumento che ci auguriamo serva a formare e consolidare il pensiero e la mentalità aclista. Noi ce la mettiamo tutta, ma siamo aperti ai vostri suggerimenti e alla vostra partecipazione. Sono stati poi preparati cinque numeri del “fratello minore” di “Condividere”, “Condividere Notizie”, per portare alla vostra conoscenza iniziative “urgenti”. Ambedue gli strumenti possono anche essere inviati via e-mail. Se già non l’avete fatto, dateci il vostro indirizzo e-mail. Ci aiuterete a rendere più facile la comunicazione con voi.

Lavori in sede

Già nel 2016 avevamo rinnovato le sale d’aspetto.

Nel 2017 abbiamo fatto qualche lavoro programmato e abbiamo avuto qualche “sorpresa”.

Il lavoro programmato è stato l’elettrificazione del cancello di entrata. L’abbiamo fatto per due motivi: il primo è stata la volontà di evitare l’affollamento delle persone all’esterno in una posizione particolarmente pericolosa; ora il cancello si apre automaticamente un’ora prima dell’inizio delle attività dei servizi e si può aspettare all’interno del cortile senza il pericolo di essere investiti; il secondo motivo è stato quello di facilitare il passaggio delle carrozzine che prima era reso difficile dalla struttura del cancelletto.

Le sorprese sono state invece due: abbiamo dovuto cambiare la caldaia e il motorino dell’apertura della tapparella del patronato.Sono lavori che naturalmente hanno impattato significativamente sul bilancio dell’anno e prosciugando la cassa.

In sintesi, il 2017 è stato un anno particolarmente impegnativo, nel quale la nostra associazione è stata molto presente nella vita sociale delle nostre parrocchie e della nostra città. Il nostro impegno è continuare ad essere “lievito” nella società e per questo continuiamo a chiedere la vostra collaborazione e il vostro sostegno.

Grazie.

Il presidente

Giuseppe Banfi

Informazioni aggiuntive